RIPRODURRE LE PIANTE PER TALEA

Guida alla propagazione per talea.Cominciate col prelevare le vostre talee dalla estremità dei rami dell’anno, già abbastanza lignificati, delle piante prescel-K per la riproduzione. Esse devono avere la lunghezza di 15 cm circa ed essere tagliate nettamente con un coltello da innesto ben affilato. Sempre col coltello da innesto togliete le foglie inferiori della talea, recidendone il picciolo.
La talea così preparata conserverà tre o quattro foglie soltanto, delle quali però si deve sopprimere la metà del lembo, al fine di diminuire la superficie evaporante ed evitare il rapido appassimento del vegetale. Nella parte inferiore il taglio deve essere fatto subito sotto una gemma, giacché è da questo punto che usciranno le nuove radici. Questo sistema può essere applicato a molte specie di piante, ma particolarmente alle Conlfere, al Ligustro, all’Alloro, all’Evonimo, alle Azalee ed ai Rododendri, alle Rose, ecc. È molto importante, per il radicamento, l’impiego di un prodotto ormonico, nel quale le talee, già preparate, vanno lasciate a bagno per un certo tempo.
Dopo il trattamento con ormoni la talea va sistemata in una ciotola, terrina o vaso comune. Il terriccio deve essere piuttosto leggero, mediamente fertile, composto in prevalenza da terra d’erica con aggiunta di torba e sabbia; evitare i terricci calcarei, specialmente se le piante da moltiplicare sono Azalee, Rododendri, Ortensie, Eriche, ecc.
Non mettete le piante troppo fitte, ma spaziatele alquanto perché non si tolgano la luce a vicenda. Sarà anche opportuno non mescolare specie a facile ripresa con altre a radicamento più difficile (quali, ad esempio, Azalee, Rododendri e Conifere) alle quali occorra dare cure maggiori.

LA TALEA E’ PRONTA

Una volta piantate le talee si annaffia abbondantemente e si ricopre il recipiente con un foglio di plastica al fine di limitare l’evaporazione e di assicurare alle talee un ambiente confinato e saturo di umidità. Il tutto andrà poi collocato in posizione ben luminosa, in luogo riparato e caldo, ma non esposto ai raggi del sole.