COME COSTRUIRE UN LAGHETTO DA GIARDINO

PREPARAZIONE PROGETTO

Innanzitutto assicurarsi che nel luogo scelto per lo scavo non passino tubazioni, a tal fine consultare il progetto, solitamente depositato presso l’ufficio tecnico del comune, o utilizzare un metal detector per tubazioni. Assicurarsi inoltre che sotto il nostro giardino non ci siano dei box o delle cantine. Talvolta l’eccessivo peso dei laghetti può provocare fratture nei soffitti sottostanti, anche in questo caso informatevi sulla capacità di carico di ciò che sta sotto il giardino. Nel caso in cui volessimo realizzare il nostro progetto con telo morbido in PVC su misura sarà utile stilare un progetto accurato avendo cura di acquistare sempre un telo eccessivamente grande rispetto al nostro progetto, visto che con buona probabilità ci capiterà di dover tagliuzzare qua e la ed è sempre meglio avere a disposizione qualche centimetro di riserva. Ricordiamo di includere nel progetto la presenza di uno scalino intermedio prima del fondo, dove poter appoggiare le piante acquatiche.

Guida alla realizzazione di un laghetto da giardino

LO SCAVO DEL LAGHETTO

Lo scavo per il laghetto va eseguito poco a poco, nel caso di un laghetto preformato in PVC o vetroresina, in modo che sia possibile fare continui tentativi di posa ed evitare di lavorare per nulla. Una volta fatto lo scavo e posato lo stampo, si dovrà cominciare a riempire lo scavo in eccesso con della sabbia edile o meglio con della malta. Al fine di farla scorrere fino a riempire ogni buco, possiamo usare acqua corrente, necessaria nel caso della presenza di malta. Una volta riempiti sommariamente i bordi, riempire completamente il laghetto di acqua. Questa operazione permettera al laghetto di assestarsi e a noi di controllare che tutti i bordi siano sufficientemente solidi per sopportare la spinta dell’acqua. In vista delle piogge più copiose dovrà essere creato un piccolo canale di scolo in un bordo nascosto del laghetto. Lo scarico di tale piccolo canale dovrà confluire in grondaia o in una zona sabbiosa altamente drenante adeguatamente predisposta nelle vicinanze del laghetto.

come preparare il terreno pèer il laghetto

L’ACQUA DEL LAGHETTO

bordo-laghettoPrima di poter inserire piante e pesci nel nostro laghetto dobbiamo aspettare che si instauri un equilibrio biologico di alghe e micro I ciotoli sono fondamentali per nascondere la struttura antiestetica del laghetto.organismi all’interno dell’acqua, e che gli elementi artificiali presenti nella rete domestica scompaiano. A tal fine sarà utile inserire immediatamente una pompa a ricircolo completa di filtro. La pompa dovrà rimanere attiva di giorno per una settimana al fine di ossigenare l’acqua e permettere la nascita di una fauna di decomposizione nelle maglie del filtro. Dopo una settimana circa sarà possibile posizionare le piante, e dopo qualche giorno i pesci.Le opere di realizzazione di un laghetto da giardino possono sembrare a tratti complesse e di difficile esecuzione. Tuttavia vi possiamo assicurare che, una volta presa la decisione e comprati i materiali, seguendo i nostri consigli o quelli di qualche amico che prima di voi l’ha costruito, riuscirete a completare il vostro laghetto anche solo in un week-end. La soddisfazione che dona questo elemento del giardino è forse una delle più intense che si possano avere facendo lavori di giardinaggio e di fai da te. Detto questo, non ci resta altro che augurarvi BUON LAVORO!

laghetto-con-cascata