Forsizia

la forsizia è famosa per la sua fioritura precoceLa Forsizia (Forsythia) è un genere delle Oleaceae, originario dell’Europa sud orientale. E’ un arbusto a foglia caduca (perde le foglie nei periodi autunnali). La Forsizia è famosa per la sua fioritura pre-primaverile. Prima della ripresa vegetativa, si ricopre di fiori di colore giallo vivo che danno colore ai giardini ancora in riposo vegetativo. Nei periodi antecedenti la fioritura possiamo effettuare dei trattamenti contro gli afidi che attaccano spesso gli esemplari di questa essenza.

COME COLTIVARLA

Una volta acquistata una Forsizia, è necessario trapiantarla in piena terra. Questa pianta, come tutti gli arbusti, necessita di un suolo molto ben drenato, evitiamo quindi i terreni prevalentemente argillosi e poniamo della sabbia o dell’argilla espansa sul fondo della buca che accoglierà la pianta. Un accorgimento utile alla salute della nostra pianta sarà quello di ricoprire il terreno alla base di materiale pacciamante, come corteccia e lapillo. Questo eviterà la veloce evaporazione dell’acqua in estate e proteggerà le radici dalle basse temperature invernali. La Forsizia deve essere posizionata in un luogo che riceve il sole diretto per almeno due ore al giorno. Non teme particolarmente gli inverni rigidi.

CONCIMAZIONE

Concimiamo ogni 3 o 4 mesi i nostri arbusti con concime granulare a lenta cessione ricchi di azoto e potassio. Possiamo anche integrare dello stallatico nel terriccio limitrofo alle nostre piante. In questo modo garantiremo il giusto apporto di sostanze e favoriremo lo sviluppo di nuove gemme da foglia e da fiore.

IRRIGAZIONE

Innaffiamo gli arbusti di Forsizia posti in piena terra circa una volta ogni 3 settimane con una ventina di litri di acqua assicurandoci che il terreno venga bagnato a fondo. Per gli esemplari in vaso l’apporto di acqua deve essere maggiore, circa 1 volta a settimana.