COME VALUTARE UN BONSAI

Tronco: Deve essere il più conico possibile, grande alla base e piccolo alla fine, la corteccia deve essere uniforme. Non devono essere visibili grossi segni di potatura o incisioni del filo metallico.

Radici: Devono aprirsi a raggiera in maniera naturale, senza sovrapposizioni o radici dominanti, l’apparato radicale deve essere uniforme senza la presenza di grossi polloni.

Chioma: Deve essere armonica e ben organizzata in palchi. la forma deve globale deve essere triangolare per gli esemplari a portamento eretto. In generale essa non deve partire che da 1/3 dell’altezza del bonsai.bonsai2_tree6